home

ASSOCIAZIONE 

ingresso

L’Associazione è nata nel 1999, su iniziativa della Fondazione Chierese per il Tessile e per il Museo del Tessile, allo scopo di salvaguardare la tradizione artigiana tipicamente piemontese del ricamo Bandera, diffondendone e tutelandone le peculiarità del disegno e del ricamo.
Tra le attività dell’Associazione sono fondamentali la collaborazione con Fondazioni, Associazioni di ricamo, riviste specializzate, siti e blog di settore; la partecipazione ad eventi e mostre che ci permettono di proseguire con ampia progettualità alla diffusione dell’arte della pittura ad ago; la collaborazione con progetti scolastici per mantenere viva la memoria delle nostre tradizioni; la realizzazione di manufatti per importanti committenze ecclesiastiche.

 

 MARCHIO

L’Associazione ha ottenuto il 12 luglio 2000 la registrazione del marchio di qualità, quale riconoscimento per il lavoro svolto a tutela e salvaguardia di un prezioso patrimonio piemontese.

STORIA

Telaio bandera

Le origini Piemontesi, anzi chieresi, del Tessuto Bandera sono attestate già negli “Statuti dell’Arte del Fustagno” della città di Chieri, risalenti al Quattrocento, dove si parla di un tessuto, prima di canapa e poi di cotone operato, con motivi regolari a rilievo, righe parallele o a nido d’ape, bianco o leggermente écru, riservato alle uniformi delle milizie e al personale di livrea, oltre che alla biancheria ordinaria.Il “Ricamo Bandera” comparve in Piemonte in epoca di forte influsso francese, ma molto probabilmente le sue origini sono anatoliche. Il Ricamo Bandera consiste nella riproduzione di motivi decorativi policromi elaborati, perlopiù in stile roccaille e rococò, con una parte centrale a nucleo di soggetto floreale, od anche con figure antropomorfe di vario tipo ed una cornice spessa in figura di nastro a colore sfumato.

 

 .
.
.
.

RICAMO

Gli elementi fondamentali del ricamo Bandera sono:

Il tessuto, che dev’essere il cotone operato nato a Chieri.

I filati, che sono di lana poco ritorta, in tinta unita in tutte le nuances del giallo oro, del rosa, del blu Savoia e del verde, perché le variazioni cromatiche sono ottenute con l’accostamento delle diverse gradazioni di colore.

Particolare del punto pittura (Small)I punti. I ricami sono eseguiti utilizzando quattro punti: quello detto lanciato o pittura che con l’alternanza di punti lunghi e corti, ponendo particolare attenzione all’armonia dei toni, consente di ottenere effetti pittorici incantevoli per la ricchezza di sfumature; il punto catenella per i contorni di volute e fregi, il punto erba per ricamare steli, rametti, nervature di foglie – questi ultimi due ricamati in file parallele sono usati per ricoprire tratti di volute; infine il punto nodi per piccoli motivi.

  

 .

 .

I disegni. Sono costituiti da motivi policromi elaborati. I più antichi riprendono i disegni di stucchi, broccati, volute, mobili intarsiati, perlopiù in stile rococò, i successivi sono fantasiosi, ispirati alle porcellane e alla tradizione iconografica cinese. I soggetti sono elementi vegetali a ghirlande e mazzi sparsi, figure antropomorfe e uccelli contornati da motivi e fregi architettonici., alternati a nastri che s’intrecciano, s’inseguono, dando al ricamo una leggerezza straordinaria. I fiori principali del bandera sono la peonia, il tulipano, il garofano, la rosa, la campanella; i frutti: i limoni, le arance, il melograno, l’uva, le pere, le ciliegie.

.

SCUOLA

Scuola Ricamo Bandera Rocchetta Tanaro Anno 1922Nella scuola interna, eredità della Marchesa Incisa della Rocchetta, si organizzano corsi di vario livello con maestre esperte e si eseguono ricami sulla base di disegni ricavati e rielaborati dall’antico e corposo archivio dell’Associazione.

.

.

.

.

DIDATTICA

CIMG0110

Il progetto “Conoscere e sperimentare la tecnica del Ricamo Bandera”, iniziato nel 2004, prevede una parte teorica – con visita al Museo del Tessile di Chieri per far conoscere ai giovani la nostra tradizione tessile e fornire le nozioni fondamentali sulle attrezzature e le modalità d’impiego – e una parte pratica, nella quale vengono realizzati ricami semplici, ma completi di tutte le caratteristiche fondamentali.

 .

.

.

.

ESPOSIZIONI

L’Associazione organizza e partecipa a mostre tematiche, nelle quali vengono esposti ricami eseguiti con questa tecnica, sia antichi che attuali. I più antichi fanno parte del patrimonio dell’Associazione e testimoniano come, nel corso del tempo, ogni ricamatrice ha dato la propria interpretazione al ricamo Bandera, pur nel totale rispetto delle regole antiche e sempre attuali che l’Associazione tutela. I più recenti, su disegni antichi o rivisitati dalla presidente Anna Ghigo, sono stati realizzati nel corso di questi anni dalle allieve che hanno seguito i corsi interni.

.

PUBBLICAZIONI

Nel 2007 abbiamo realizzato un dvd Come ti insegno il ricamo Bandera. L’arte della pittura ad ago che spiega dettagliatamente la tecnica del ricamo e nel 2009, per il decennale dalla nascita dell’Associazione, abbiamo pubblicato il libro Il Ricamo Bandera. L’arte della pittura ad ago, che integra e completa il dvd con la storia del ricamo e consigli pratici per realizzare al meglio un ricamo.

 

Copertina-libro-RB-Copertina-CD-RB-

 

Tessitori  Chieresi di Tessuto Bandera:

Quagliotti spa
Strada Cambiano, 58 – 10023 Chieri – (To)

Tel. 011-9413720
http://www.quagliotti1933.it
Tessitura Pertile s.n.c.
Via Andrea Gastaldi, 24 – 10023 Chieri – (To)
Tel 011-9472850
http://www.pertile.com